Category Archive: Poker

Storia del Poker

Storia-del-PokerSembrano esserci opinioni contrastanti sulle origini del poker. E inoltre non sembra esistere alcun chiaro e diretto antenato del gioco. E’ più probabile che il poker abbia tratto le sue caratteristiche attuali prendendo spunto da elementi di molti giochi diversi. Ma c’è consenso sul fatto che, guardando ai suoi principi di base, le origini del gioco devono risalire a molto tempo fa.

Una delle primissime testimonianze scritte sul poker risale al 1834, da parte di Jonathan H. Green. Green fa menzione di alcune regole di quello che egli definiva “un gioco di imbroglio”, che veniva giocato all’epoca sulle imbarcazioni del Mississippi. Egli stesso si rese presto conto che essendo la sua la prima menzione di questo gioco, non essendo inserito nell’American Hoyle, e decise quindi di dargli un nome e di chiamarlo poker.

Il gioco descritto da Green si giocava con 20 carte, usando solo assi, re, regine, jack e dieci. Si poteva giocare in due persone, fino a quattro, e a ogni giocatore venivano distribuite cinque carte. Nel momento in cui Green lo descriveva, il gioco era diventato il più popolare nel suo genere sulle barche del Mississippi, superando anche il Three-Card Monte. Molti giocatori di quest’ultimo si resero presto conto che il poker a 20 carte era un gioco più legittimo e iniziarono a giocarci sempre più spesso. Di qui sembra chiaro che il poker fu sviluppato da bari.

Le origini della parola poker è anch’essa oggetto di discussioni. La maggior parte dei dizionari e gli storici del gioco dicono che essa deriverebbe dal nome di un gioco francese del diciottesimo secolo, il poque. Altri fanno riferimento al pochspiel, un gioco tedesco. Anche nel pochspiel il bluff gioca un ruolo importante, in cui i giocatori dovevano indicare se volevano passare o aprire battendo sul tavolo e dicendo “Ich Poche!”. Secondo alcuni, la parola deriverebbe addirittura da una parola indiane, Pokka.

Una spiegazione diversa della parola poker è che essa deriverebbe da un’espressione gergale del mondo del crimine, “poke”, un termine usato dai borseggiatori. I bari  che usavano il gioco a 20 carte per ‘spennare un pollo’ potrebbero aver usato il termine poke in questo senso, aggiungendo in seguito la r finale. C’è anche chi crede che la parola ‘poke’ derivi da ‘hocus-pocus’, espressione utilizzata frequentemente dagli illusionisti.

Il gioco del poker si sarebbe in seguito evoluto per essere giocato con 32 carte, fino alla versione moderna con 52 carte (escludendo i jolly).

Il gioco del poker si è evoluto negli anni per giungere alle moderne sale casinò. La sua storia è ricca di luoghi e personaggi famosi. Ad esempio, all’epoca del selvaggio west World-Series-of-Pokernegli Stati Uniti, un tavolo da poker poteva essere trovato in praticamente ogni saloon, da costa a costa.

Oggi il poker è attentamente regolato dalle leggi sul gioco d’azzardo e i saloon hanno lasciato il posto ai casinò e alle sale da gioco. Ma il poker rimane il gioco di carte più giocato al mondo. E’ arrivato a diventare un evento sportivo, con competizioni e tornei in tutto il mondo che si tengono praticamente ogni settimana.

Se si paragona il poker con gli altri principali eventi sportivi, si scopre che le possibilità di guadagno nel poker non fanno certo brutta figura. Il poker è oggi uno degli sport in maggiore crescita anche se raramente viene riconosciuto come tale. Il punto più alto del mondo del poker è la World Series of Poker, che attrae giocatori da tutti il mondo ogni anno per competere per soldi e titoli riservati ai giocatori di poker più forti del mondo.

Il poker sarà sempre in giro e continuerà a crescere. Ci sarà sempre una partita da giocare, soldi da vincere e corone da indossare.